Andrea Guerra: «Il problema dell’Italia sono i capi»

Il numero uno di Eataly va giù duro: «Pensano in un modo a dir poco conservatore. Sono pieni di moderni device ma quando entrano in azienda si comportano come se fossero nel 1950». «Non cercano gente brava, diversa, con idee Continua a leggere Andrea Guerra: «Il problema dell’Italia sono i capi»